IL PRINCIPINO

Sinossi

Giugno, millenovecentottantuno. Un modesto appartamento nella periferia-dormitorio di una grande città del Sud. Forse Bari. Fuori dalle finestre, prima ancora del mare e del bianco campanile di una Basilica, c’è la Cementifera Fibronit. Appare un piccolo principe, ormai uomo, che impara a fare i conti con i buchi neri del passato e i limiti e i pregiudizi generazionali.
La stanza è immersa nei riverberi grigi della televisione, il silenzio è attraversato dalle pubblicità della tivù fino all’interruzione dei programmi per il TG1. Un bambino è caduto in un pozzo vicino Frascati. Si chiama Alfredino. Quello stesso giorno ricompare sulla porta un giovane uomo. È suo figlio. I due non si vedono da tanto. Tra loro, da anni, c’è il deserto: sabbia ovunque, sabbia di amianto e cemento, sulle parole, sui corpi, sui ricordi e sui nodi mai sciolti. Un estremo gesto d’amore padre/figlio.
Una fiaba drammatica e moderna per gli adulti del nostro tempo.
Drammaturgia e regia: Damiano Francesco Nirchio
Con: Vito Signorile, Anna de Giorgio e Danilo Giuva
Disegno luci e suoni: Carlo Quartararo
Impianto scenico: Michele Iannone
Staff tecnico: Roberto De Bellis e Luca Ippolito
Costumi: Cristina Bari
Produzione: Teatri di Bari